Edizione 2011
08 ottobre 2010
Stampa 2011: Applicatori in prima linea
08 ottobre 2010

COLORE: FINALMENTE GLI APPLICATORI IN PRIMA LINEA CON UNA FIERA TUTTA LORO

Prodotti e cultura eccellenti per la prima  ‘casa italiana della filiera del colore’

a PiacenzaExpo dal 18 al 20 marzo 2011

 

Si dice che una casa è finita quando è imbiancata… Sono 50mila, circa, le imprese in Italia che si occupano di tinteggiatura, con una dimensione media di poco meno di due addetti per impresa. “L’ultimo censimento - precisa Giovanni Donelli, presidente ANVIDES ITALIA (Associazione Nazionale imprese di restauro, coloritura, decorazione, stuccatura e verniciatura) - risale al 2001, ma i numeri possono essere ritenuti ancora validi. Sul territorio nazionale, quindi, si registra una presenza di circa 90mila addetti, cifra in linea con gli altri paesi europei. Per quanto riguarda il numero complessivo di imprese, il nostro scenario è, invece, decisamente più polverizzato. Scendendo nel dettaglio, su oltre 60.600.000 residenti in Italia (ISTAT, 24 gennaio 2011) la stima è di 1 addetto ogni 673 abitanti. Si tratta comunque di una stima prudenziale…”. Al momento, infatti,  non vengono segnalati altri censimenti o aggiornamenti.

Esiste, poi, tutto un mondo parallelo. Più di uno, nel solo ambito familiare, ama improvvisarsi ‘imbianchino’, dizione, come sottolinea Donelli, “assolutamente  obsoleta, desueta e usata ancora solo in alcune regioni del Nord Italia”. Anche alla dicitura ‘pittore’ è preferibile l’espressione “impiegato nel settore dell’applicazione delle pitture”. Molti esercitano questa attività come secondo lavoro; altri ancora non sono catalogati come tali, perché all’interno di ‘imprese edili’… Senza contare gli innumerevoli messaggi ‘pubblicitari’ che riempiono le cassette della posta di abitazioni private e uffici. E se le cifre reali di questo universo lavorativo quanto meno poliedrico sono difficili da stabilire con esattezza, il cosiddetto ‘applicatore’ ha un profilo decisamente variabile, perché no anche al femminile, che può essere tracciato solo dall’utente finale in base all’esperienza personale. Di certo ha un carnet di appuntamenti di lavoro molto fitto, con una programmazione a due, tre settimane, quando va bene; è preciso, organizzato, rispettoso in termini di pulizia, igiene e sicurezza, documentato sulle novità tanto quanto lo sono i suoi fornitori. Da oggi - questa la novità 2011 - la categoria degli applicatori può contare per la prima volta in Italia su una fiera tagliata ad hoc, un ‘su misura’ per l’aggiornamento, la crescita professionale e non ultima la gratificazione del contatto diretto con la produzione.

E’ COLORE, unica manifestazione verticale italiana B2B, con ingresso gratuito, dove l’edilizia mostra in esclusiva il valore e l’eccellenza dei settori “finiture ed edilizia leggera”. In programma a PiacenzaExpo dal 18 al 20 marzo 2011, con i patrocini di AIDEL (Associazione Italiana Distributori Edilizia Leggera), ANVIDES (Associazione Nazionale imprese di restauro, coloritura, decorazione, stuccatura e verniciatura), ASSORESTAURO (Associazione italiana del restauro dei beni architettonici, artistici, archeologici e urbani), CNA Nazionale (Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola Media Impresa), UNIONCAMERE Emilia-Romagna e in collaborazione con POLITECNICO di MILANO/ DIPARTIMENTO INDACO/LABORATORIO COLORE. Nasce come punto di incontro e confronto a tutti i livelli fra produttori, distributori, utilizzatori/applicatori, progettisti, associazioni di settore e istituzioni politiche ed economiche e  sviluppa un calendario di convegni, incontri ed eventi di reale interesse.  E’ tutta la filiera quindi la protagonista di COLORE. Un intero pianeta - come dimostra il panorama dei settori merceologici presenti - che spazia da pitture, rivestimenti, attrezzi e strumenti applicativi, decorativi, intonaci e stucchi, strumenti di rilievo e di gestione del colore a tintometria, software applicativi, sistemi cromatici, spettrofotometri…

Obiettivo, rappresentare in modo specifico temi, contenuti e valenze di un mercato che sente il forte bisogno di una fiera costruita sulle proprie necessità, che risponda in modo preparato alle sfide poste dall’evoluzione in atto. Un mercato che, per il comparto produttivo, stima oltre 3miliardi di Euro di fatturato in Italia, secondo paese in Europa dopo la Germania.  A testimonianza della forte volontà di COLORE di porsi come piazza di incontro e momento di “cultura professionale”, il nutrito calendario di convegni, eventi e workshop. COLORE fa cultura con:

 

2011 - Anno Internazionale della Chimica: i numeri del colore

convegno in collaborazione con FEDERCHIMICA-AVISA-GRUPPO PITTURE e VERNICI

Colore: formazione e aggiornamento

convegno in collaborazione con POLITECNICO di MILANO/ DIPARTIMENTO INDACO/LABORATORIO COLORE

Colore e materia nel restauro dell’edilizia storica - Analisi dei materiali e scelta operativa

convegno in collaborazione con ASSORESTAURO

AIDEL al centro della filiera del colore

convegno in collaborazione con AIDEL (Associazione Italiana Distributori Edilizia Leggera)

Evoluzione, professionalità, struttura delle imprese di applicazione nel mercato

  delle finiture edili 

convegno in collaborazione con ANVIDES ITALIA (Associazione Nazionale imprese di restauro, coloritura, decorazione, stuccatura e verniciatura)

● Grand Prix dell’Applicatore

    contest dal vivo rivolto alle maestranze del settore in collaborazione con ANVIDES ITALIA 

● Award del Colorificio

primo e unico award dedicato ai distributori della filiera del colore e dell’edilizia leggera 
per premiare le eccellenze nelle categorie “Innovazione”, “Immagine e Comunicazione” e “Customer Care” in collaborazione con AIDEL

● Incontri con le scuole: futuri periti chimici e geometri

in collaborazione con AITIVA (Associazione Italiana Tecnici Industrie Vernici e Affini) COLORE organizza momenti di incontro e confronto con il mercato per gli studenti futuri periti chimici e geometri. All’ordine del giorno, le nanotecnologie e le vernici fotovoltaiche.

 

Anche a COLORE, inoltre, internet gioca la sua parte: operazioni on line (www.coloreitalia.it) facilitano ai visitatori la preregistrazione-ingresso, fattibile anche su Facebook, dove la fiera accumula commenti e richieste di amicizia. Grande fermento, infine, fra produttori e distributori per l’organizzazione di trasferte in pullman che consentano visite in giornata. Tutte premesse eccellenti, dunque, per una fiera esclusiva, non a caso già riconosciuta dal mercato come l’unica ‘casa italiana della filiera del colore’.


PRESS OFFICE
Studio Penisola
Milano
info@studiopenisola.it - www.studiopenisola.it
Tel. +39 02 5518.7724-7836